Il Samsung Galaxy S8 sarebbe l'ultimo fiore all'occhiello con un lettore di impronte digitali

Il Samsung Galaxy S8 sarà un cellulare che avrà un ruolo molto rilevante all'interno di Samsung. Il cellulare si distinguerà per terminare con il pulsante Home fisico che ha così caratterizzato i cellulari dell'azienda. Ma sappiamo che potrebbe essere anche l'ultimo flagship ad avere un lettore di impronte digitali.

L'ultima novità con lettore di impronte digitali

Le ultime notizie dal Samsung Galaxy S8 sono sorprendenti. Anche se in realtà non hanno tanto a che fare con il cellulare che verrà lanciato ad aprile quanto con le ammiraglie Samsung che verrebbero lanciate dopo questo. E sembra che il Samsung Galaxy S8 sarebbe già l'ultimo grande cellulare ad avere un lettore di impronte digitali.

È qualcosa di rilevante. Il lettore di impronte digitali sta già subendo un cambiamento molto evidente nel Samsung Galaxy S8. Poiché si è voluto ridurre le dimensioni delle cornici, è stato eliminato il tasto Home sulla parte frontale, e con questo è scomparso anche il lettore d'impronte. Questo si trovava nella parte posteriore del cellulare, vicino alla fotocamera.

Tuttavia, i piani per il futuro sulle ammiraglie sono di farla sparire.

In linea di massima il lettore d'impronte ha un ruolo fondamentale, in quanto è uno dei modi più veloci per identificarci e per poter effettuare pagamenti dal cellulare.

Come risolverebbe Samsung con le ammiraglie dei prossimi anni? Bene, in modo semplice. Verranno integrati altri due sistemi di identificazione. Avremo il riconoscimento facciale e il riconoscimento dell'iride. Questi due sistemi sarebbero più completi del lettore di impronte digitali. Le tecnologie sono progredite sempre di più ed è già possibile utilizzare questi sistemi in modo pratico e veloce.

Pertanto, è possibile che il Samsung Galaxy Note 8 o, in mancanza, il Samsung Galaxy S9, faccia già a meno del lettore di impronte digitali per utilizzare uno degli altri sistemi di identificazione, il riconoscimento facciale o il lettore dell'iride.


Il contenuto dell'articolo aderisce ai nostri principi di etica editoriale. Per segnalare un errore fare clic su qui.