Google Play Protect, l'"antivirus" per le app Android

Il sistema operativo di Google per dispositivi mobili, Android, ha avuto problemi significativi con sicurezza lungo la sua storia. Ma Google ha cercato di affrontare i rischi per gli utenti in molti modi, e uno di questi è Google Play Proteggi. Ora, che cos'è esattamente e in che modo è responsabile della protezione degli utenti? Questo sistema di sicurezza automatico integrato in modo nativo svolge il lavoro in un modo 'silenzioso' per l'utente.

Google Play Protect è un sistema di sicurezza. È stato inizialmente lanciato nel 2017. In precedenza, la società di Mountain View offriva l'app agli utenti Android "Verifica dell'applicazione", come app indipendente, e quell'anno è stato ridisegnato e implementato, come Google Play Protect, all'interno dello stesso negozio di applicazioni. Perché, come sistema, è composto da diverse tecnologie. Uno di questi integrato nell'app store e che analizza automaticamente tutte le app alla ricerca di malware; un altro che si integra in Google Chrome analizzando il comportamento dei siti web e bloccando, se applicabile, la loro attività.

Google Play Protect non è solo un "antivirus" per telefoni Android

E oltre a questo, ha anche "Trova il mio dispositivo", che viene utilizzato per la posizione remota di un dispositivo smarrito, con opzioni di formattazione remota. La chiave, in Google Play Protect, è che si tratta di un sistema di sicurezza completo disponibile sia nel sistema operativo Android che nelle applicazioni e nei servizi Google. E questo ha machine learning e Intelligenza Artificiale per una costante evoluzione e, naturalmente, aggiornamenti regolari che aumentano costantemente la sicurezza offerta agli utenti.

Sebbene Google Play Protect funzioni automaticamente, gli utenti possono accedere al sistema aprendo l'applicazione Google Play Store e facendo clic sul pulsante del menu, situato nell'angolo in alto a sinistra. È qui che è disponibile Play Protect, che ci consente di eseguire un'analisi per malware manualmente e su tutte le applicazioni installate nella memoria del nostro smartphone. Tuttavia, le impostazioni di sistema predefinite fanno già eseguire la scansione periodicamente e senza dover fare nulla.

Inoltre, in Impostazioni, possiamo andare alla sezione Google e, in Sicurezza, troveremo l'accesso diretto al controllo dello stato delle applicazioni. Tuttavia, questo accesso ci porta esattamente nello stesso posto in cui lo facciamo tramite il Google Play Store stesso.


Il contenuto dell'articolo aderisce ai nostri principi di etica editoriale. Per segnalare un errore fare clic su qui.

Puoi essere il primo a lasciare un commento

Lascia un tuo commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

  1. Responsabile dei dati: Actualidad Blog
  2. Scopo dei dati: controllo SPAM, gestione commenti.
  3. Legittimazione: il tuo consenso
  4. Comunicazione dei dati: I dati non saranno oggetto di comunicazione a terzi se non per obbligo di legge.
  5. Archiviazione dati: database ospitato da Occentus Networks (UE)
  6. Diritti: in qualsiasi momento puoi limitare, recuperare ed eliminare le tue informazioni.