In questo modo puoi trasferire le app tramite Bluetooth da un Android all'altro

Il trasferimento di file è qualcosa che è legato al sistema operativo Android, praticamente dalle sue origini. Abbiamo effettuato questa pratica per diversi motivi, uno dei quali è inviare app quando abbiamo acquistato un nuovo terminale. Fino a poco tempo fa diventava un compito molto complicato, ma ora non è così complicato.

Ed è che in passato ci mancavano le opzioni per trasferire dati tra telefoni Android, senza che ciò implichi lo studio di un master in informatica. I processi erano un po' più lenti e la loro conoscenza non era disponibile per tutti gli utenti. Oggi basteranno solo un paio di app per spiegare il trasferimento delle app senza bisogno di cavi o utilizzo del cloud.

Come trasferire app da un cellulare a un altro

Dietro questa domanda c'è una risposta semplice. Le applicazioni, anche se vengono scaricate dallo store ufficiale, non sono altro che file APK che sono responsabili dell'apertura o della chiusura dell'applicazione o del gioco ogni volta che lo ordiniamo. Per questo motivo, quando invieremo un'app da un Android a un altro, ciò che faremo semplicemente è generare quel formato di file per rendere molto più semplice il trasferimento tramite Bluetooth.

App per i trasferimenti Bluetooth

Per generare quel file APK e inviare app da un terminale all'altro, non ci resta che scaricare alcune applicazioni dal Play Store che ci aiuteranno nel processo. Ne analizzeremo due in particolare, che hanno un grande supporto e sono molto facili da usare, anche se ci sono altri esponenti tra cui possiamo scegliere.

Condividi l'applicazione tra cellulari - App Share

Non è un titolo, è il nome di un'applicazione. Una volta installato, ci mostrerà tutte le applicazioni che abbiamo nel terminale, che potremo condividere in modo semplice con un altro dispositivo. Selezioniamo un'app che vogliamo condividere e comparirà un menu contestuale con varie azioni da compiere, tra cui l'invio del file tramite Bluetooth.

trasferire le app metodo 1

Devi prendere in considerazione il file attivazione di questo software su entrambi i dispositivi, altrimenti non sarai mai in grado di trasferire app. Una volta eseguita l'azione, questa viene inviata all'altro terminale Android in formato APK, con un messaggio di conferma dell'accettazione della spedizione. Sicuramente se abbiamo già attivato l'opzione "Fonti sconosciute", saremo in grado di installare l'applicazione direttamente in quel momento, anche se se lo facciamo in seguito il file sarà ospitato nella cartella "Download".

Condividi app
Condividi app
Sviluppatore: Sviluppatore fortunato
Prezzo: Gratis

Estrattore di APK

Soddisfa lo stesso obiettivo, sebbene includa altri modi per raggiungere lo stesso luogo. A differenza della precedente, questa app non sarà in grado di funzionare se non le diamo i permessi di accesso allo spazio di archiviazione, poiché deve creare una cartella per ospitare i file lì. Da quel passaggio in poi vengono mostrati tutti i programmi installati, anche interni al sistema operativo.

trasferire le app metodo 2

Per trasferire, scegliamo un'app e un modo per inviarlo. Se ci clicchiamo sopra, verrà estratto un file direttamente nella cartella di cui abbiamo parlato un attimo fa, che per accedere al file dell'app dobbiamo andare in quella cartella, chiamata Apk estratti. Tuttavia, ci sono tre piccoli punti sul lato destro, che se premiamo, il possibilità di condividere direttamente. Viene generato un file APK che può essere condiviso sia da Bluetooth che da altri tipi di sistemi di consegna wireless.

Estrattore di APK
Estrattore di APK
Sviluppatore: Meher
Prezzo: Gratis

Ce ne sono tanti, ma noi abbiamo scelto Condividi l'APK del mittente dell'app Bluetooth perché non richiede permessi strani e offre pubblicità limitata e all'interno dell'applicazione. Inoltre, ha molte più funzioni di quelle che stiamo cercando, condividendo tramite Bluetooth.

Bluetooth App Sender APK Share, il terzo e più universale modo per condividere app

Una volta installato, il processo è estremamente semplice: sarai in grado di condividere le applicazioni in pochi secondi. Non è necessario che la persona a cui invii le app abbia installato Bluetooth App Sender in ogni momento invii l'apk dal tuo cellulare. Naturalmente, ricorda che il Bluetooth è lento.

  • Apri Bluetooth App Sender APK Share sul tuo telefonino.
  • Fai clic sulla sezione delle app e scegli quelle che desideri condividere.
  • Clicca su "Invia APK»E seleziona Bluetooth.
  • Scegli l'amico a cui vuoi inviare le applicazioni. Dovrebbe attivare la sua connessione Bluetooth e lascia il cellulare scoperto così puoi trovarlo e inviare i file.
  • Dopo aver selezionato il cellulare del tuo amico, le applicazioni selezionate verranno inviate in Apk.
  • Il tuo amico dovrà solo installare gli Apk quando li riceve (deve attivare le fonti sconosciute).
  • Non sai dove sono finiti i file? Basta usare un file manager: Android salva quanto ricevuto via Bluetooth in una cartella con lo stesso nome che si trova nello storage.

Bluetooth App Sender APK Share ti consente di condividere tutte le applicazioni che hai installato, siano esse gratuite o a pagamento.

Altre applicazioni per inviare app tramite bluetooth

In generale, tutte le app di questo tipo che consentono di passare un'app a un amico in modalità wireless funzionano in modo simile e altrettanto semplice. Qui ti lasciamo altre alternative che puoi provare oltre a quelle che ti abbiamo consigliato:

MyAppSharer
MyAppSharer
Sviluppatore: Jones Chi
Prezzo: Gratis
Condividi applicazioni
Condividi applicazioni
Sviluppatore: Strumenti affidabili
Prezzo: Gratis

Il contenuto dell'articolo aderisce ai nostri principi di etica editoriale. Per segnalare un errore fare clic su qui.

Puoi essere il primo a lasciare un commento

Lascia un tuo commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

  1. Responsabile dei dati: Actualidad Blog
  2. Scopo dei dati: controllo SPAM, gestione commenti.
  3. Legittimazione: il tuo consenso
  4. Comunicazione dei dati: I dati non saranno oggetto di comunicazione a terzi se non per obbligo di legge.
  5. Archiviazione dati: database ospitato da Occentus Networks (UE)
  6. Diritti: in qualsiasi momento puoi limitare, recuperare ed eliminare le tue informazioni.