WhatsApp ti permetterà di bloccare i messaggi inoltrati nei gruppi

msgstoreWhatsApp ha cercato a lungo di combattere contro notizie false e catene di messaggi che possono ingannare o creare confusione tra i suoi utenti, ora sai quando un messaggio viene inoltrato ed è stato posto un limite al numero di inoltri di ogni messaggio, e ora viene ancora aggiunta un'altra funzionalità per combatterlo.

La nuova opzione che verrà aggiunta a breve alla versione beta della popolare applicazione di telefonia verrà applicata ai gruppi e vi racconteremo i dettagli.

Blocca i messaggi inoltrati di frequente

WhatsApp ti consentirà di bloccare i messaggi inoltrati di frequente. Cosa significa esattamente? Bene, fondamentalmente è che puoi vietare l'inoltro di messaggi che sono stati inoltrati più di quattro volte in quel gruppo.

 

Al momento non è possibile bloccare tutti gli inoltri, o modificare il numero di volte in cui è considerato "inoltro frequente", solo l'amministratore del gruppo può farlo (cosa che era prevedibile) e questo non non impedisce di copiare il testo e inviarlo nuovamente, poiché non esamina il testo in quanto tale, se non le volte in cui è stato inoltrato.

WhatsApp aggiungerà sicuramente sempre più funzionalità in termini di prevenzione di fake news o bufale, e speriamo che possa perfezionare ulteriormente quelle già implementate finora.

Le persone su Facebook si prendono sempre più cura di WhatsApp e aggiungono queste funzionalità abbastanza frequentemente. Abbiamo visto negli ultimi mesi come sono state aggiunte funzioni di indicazione di inoltro (cioè prima quando si inoltrava un messaggio non si aveva l'identificazione che fosse e adesso sì); la limitazione dell'inoltro (ora puoi inoltrare lo stesso messaggio solo a cinque persone); indicatori quando un collegamento inviato è sospettato di essere fraudolento, virus o dannoso e vuole rubare dati, tra le altre cose; più controllo su gruppi come questa novità o la possibilità di dettagliare con una definizione lo scopo di questo, ecc.

E intendono anche aggiungere una funzione di ricerca inversa delle immagini per poter confrontare le informazioni e assicurarsi che non siano false, che si tratti di una bufala o che queste informazioni abbiano fonti provate.

In conclusione, stanno cercando di trasformare WhatsApp in un'app migliore priva di bufale o catene fraudolente, quindi qualsiasi di queste notizie verrà ricevuta come l'acqua di maggio, quindi speriamo di avere più notizie a riguardo.

E tu? Cosa pensi che mancherebbe per implementare? 


Il contenuto dell'articolo aderisce ai nostri principi di etica editoriale. Per segnalare un errore fare clic su qui.