Come risparmiare traffico dati con Onavo

Arrivare a fine mese senza aver esaurito il limite di dati è difficile come arrivare senza aver terminato con la busta paga. Tuttavia, esiste un'applicazione che consente di risparmiare fino a 500 MB al mese. Il trucco di Onavo, come viene chiamato, è ben noto ma poco utilizzato sui cellulari: comprimere i dati per, rinunciando alla qualità, guadagnare spazio. Così è nato l'mp3 e vediamo dove è arrivato.

Con la diffusione della banda larga e delle tariffe flat, abbiamo dimenticato che prima era necessario comprimere tutto perché potesse viaggiare sui vecchi collegamenti telefonici. Ma il problema della scarsità di banda è riemerso con gli smartphone. Non è che non possano gestire file di grandi dimensioni, è che gli operatori riducono la velocità o impongono un pagamento extra quando si supera un certo limite.

Ma con Onavo questo problema scompare. Questa applicazione comprime quasi tutti i dati su pagine web e app (tranne video e audio) con cui il totale dei dati scaricati si riduce notevolmente. Assicurano che in un mese puoi risparmiare fino a 500 MB. L'abbiamo appena installato e non siamo ancora stati in grado di confermarlo. Ma alcuni utenti contano su Google Play di aver risparmiato qualche decina di megabyte da quando l'hanno installato.

Quello che fa Onavo è stare tra Internet e il nostro cellulare. Quando lo eseguiamo, possiamo scegliere dall'elenco di applicazioni quale utilizzeremo e dopo aver effettuato la richiesta, la risposta passa prima attraverso i loro server dove comprimono le informazioni e poi le inoltrano al cellulare. I nostri colleghi di PC Mag lo stanno testando da quando è uscito a marzo. Garantiscono che le pagine Web si scarichino leggermente più lentamente (il che è logico se devono prima passare attraverso server esterni) ma che il ritardo è appena percettibile.

La compressione dei file è più evidente nelle immagini, che può perdere nitidezza, ma il testo è ancora chiaramente leggibile. Inoltre, è possibile configurare il grado di comprensione. E possiamo sempre tornare a navigare senza Onavo.

Per coloro che sono preoccupati per la sicurezza, Onavo lavora stabilendo una rete privata virtuale con noi e può essere configurato per navigare con il protocollo di navigazione sicura HTPPS. Lo vedo come una grande utility per quando si avvicina la fine del mese e per poter mantenere la velocità di download senza subire rallentamenti. Non è uno strumento perfetto ma essendo gratuito non si può chiedere di più.

Puoi scaricarlo su Google Play.


Il contenuto dell'articolo aderisce ai nostri principi di etica editoriale. Per segnalare un errore fare clic su qui.