Guida passo passo su come utilizzare Google Pay sul tuo cellulare Android

Google PayÈ un dato di fatto che usiamo sempre meno il portafoglio per pagare negli stabilimenti. E, con questo fantastico strumento di Google, il tuo smartphone Android diventa tu portafoglio digitale.

Oggi te lo insegneremo come utilizzare Google Pay sul tuo dispositivo Android così puoi pagare comodamente senza dover tirare fuori il portafoglio.

paga google

Google Pay: banche supportate

Prima di procedere a spiegare in dettaglio l'uso specifico di Google Pay, disponibile in Spagna dall'inizio dell'anno, ed effettuare il pagamento, dobbiamo informarti del carte delle banche che attualmente, a fine 2018, compatibili con questo sistema di pagamento di Google. Sono i seguenti:

  • American Express.
  • Inviare.
  • BBVA.
  • banca aperta.
  • Rivoluzione
  • Sodexo.
  • Ristorante Ticket - Edenred.
  • N26.

Queste sette piattaforme bancarie sono quelle attualmente compatibili con Google Pay. Va notato che speriamo che molti altri vengano incorporati nei prossimi mesi in modo che questo sistema di pagamento sia esteso alla maggior parte dei possibili utenti Android.

paga google

Prima di pagare con Google Pay

Prima di procedere al pagamento normalmente negli stabilimenti che accettano questo mezzo di pagamento, dobbiamo assicurarci di avere un carta di debito o di credito delle banche menzionate. Inoltre, dobbiamo assicurarci che il nostro dispositivo abbia NFC, per poter pagare correttamente tramite la nostra carta di credito e Android 5.0 o successivo, poiché se non hai questi due elementi sarà impossibile pagare con Google Pay. Fatto ciò, dovremo seguire i seguenti passaggi.

  1. Scarica Google Pay nel Google Play Store sul nostro dispositivo Android.
  2. Una volta scaricato, lo avviamo, dobbiamo Iscriviti con il nostro solito account Google e premiamo “start”.
  3. Successivamente, dobbiamo aggiungi carte bancarie che abbiamo, manualmente o mostrandolo attraverso la fotocamera, che riconoscerà tutti i dati della carta (numero, data ...). Dovremo solo aggiungere manualmente il CVV.
  4. Una volta che la carta è stata aggiunta e verificata, la banca potrebbe chiederci un verificación tramite SMS. Abbiamo già configurato Google Pay.

Pagare con Google Pay

Una volta eseguiti i quattro passaggi precedenti, dobbiamo assicurarci che lo stabilimento in cui vogliamo pagare accetti Google Pay. Ok, ma come lo sappiamo? Dobbiamo semplicemente osservare il terminale TPV o dataphone che la struttura ci offre per pagare con carta. Normalmente è supportato quando il terminale ha un quattro onde (senza contatto o NFC) o l'icona Android Pay o Google Pay. Tuttavia, questo tipo di dataphone è presente in un'alta percentuale di franchising, attività locali e negozi in Spagna, quindi la cosa più sicura è che possiamo pagare in questo modo.

 

Ora che abbiamo configurato la nostra app Google Pay con una carta compatibile, un dispositivo Android con NFC e una struttura che accetta questo mezzo di pagamento, procederemo al pagamento stesso, che si svolge come segue: Sblocchiamo il nostro dispositivo e ci avviciniamo al POS. Avanti, il nostro dispositivo vibrerà come sintomo del pagamento effettuato.

paga google

Negozi compatibili con Google Pay

Memorizza come El Corte Inglés, Lidl, Pull and Bear, Repsol, Zara e Vips, tra molti altri, sono compatibili con questo mezzo di pagamento.

Oltre che nei negozi fisici possiamo anche pagare in alcune piattaforme online come Deliveroo o Vueling.

Sicurezza e disponibilità di Google Pay

Google Pay è un vero mezzo di pagamento assicurazione. Al momento del pagamento, il sistema crea un numero di carta virtuale dove è rappresentato il tuo profilo acquirente, ma mai i dati della tua carta, in modo da mantenerli sempre il più protetti possibile.

Google Pay è disponibile in a minoranza di paesi tra cui Spagna, Stati Uniti, Irlanda, Giappone, Canada e Brasile, tra gli altri. Speriamo sinceramente che venga esteso a più paesi poiché ci sembra un metodo di pagamento facile da usare, veloce e sicuro dalle mani di Google.


Il contenuto dell'articolo aderisce ai nostri principi di etica editoriale. Per segnalare un errore fare clic su qui.