Come configurare la tua immagine utente nella barra delle notifiche

Con Lollipop è arrivata una novità su Android, ovvero quella di poter avere più utenti sullo stesso smartphone nello stile di qualsiasi computer. Per vedere quale utente è sempre attivo, non ci resta che far scorrere la barra delle notifiche e fare clic sull'icona nell'angolo in alto a destra. Qui vedremo tutti gli utenti. Tuttavia, vediamo solo l'icona standard per un utente. Come configurare la nostra immagine utente nella barra di notifica?

Configura la tua immagine utente

La risposta alla domanda non potrebbe essere più semplice. Se alla fine della giornata ciò che vediamo è l'immagine dell'utente che abbiamo sul cellulare, tutto ciò che dobbiamo fare è configurare l'immagine dell'utente in questione. Per questo abbiamo due opzioni. Uno di questi è arrivare a quell'opzione facendo clic sull'icona e selezionando Altre opzioni, ma poiché il processo può essere un po' più complesso e può variare da un cellulare all'altro, passeremo al processo più semplice. Per fare ciò, dovremo andare su Impostazioni e cercare l'opzione Utenti qui. Tra tutti questi troveremo il nostro utente, indicato come (You), che probabilmente sarà l'unico presente sul nostro smartphone. Selezionando semplicemente questo, compaiono due elementi, l'immagine e il nome. Possiamo mettere il nome che vogliamo e possiamo anche mettere la fotografia che vogliamo configurare come nostra foto utente. L'unica cosa necessaria sarà aver detto fotografia nella nostra galleria, o nella memoria interna, o in qualche memoria nel Cloud, come Google Drive.

Personalizza immagine utente

La verità è che la cosa logica è che detta fotografia è stata estratta direttamente dal nostro account Google, ma non è così, quindi devi configurarla individualmente. Un processo davvero semplice che ci aiuta a personalizzare un po' di più il nostro smartphone, anche se va anche detto che non è del tutto essenziale, né aggiungerà opzioni aggiuntive al nostro smartphone.


Il contenuto dell'articolo aderisce ai nostri principi di etica editoriale. Per segnalare un errore fare clic su qui.