Le 5 cose che dovresti fare se il tuo cellulare viene rubato

Al giorno d'oggi, conduciamo una vita strettamente legata alla tecnologia e questo rende la perdita o il furto del nostro cellulare una delle situazioni peggiori. Sullo smartphone portiamo le nostre conversazioni, elenchi di contatti, e-mail, applicazioni bancarie e tutta una serie di informazioni personali che dobbiamo tenere al sicuro. Ecco perché parleremo di cosa puoi fare se il tuo cellulare viene rubato.

Android è un sistema operativo che ha posto molta enfasi su questo problema e abbiamo alcune alternative a portata di mano che possono essere abbastanza utili in questi casi. Allo stesso modo, la prevenzione è fondamentale per ridurre tutti i rischi di perdita delle nostre informazioni..

Come ridurre i rischi di furto mobile?

Il furto o lo smarrimento del nostro dispositivo mobile è una di quelle situazioni di cui non possiamo controllare completamente gli esiti. In altre parole, riaverlo indietro non è un dato di fatto che possiamo garantire, tuttavia attraverso la prevenzione possiamo mitigare problemi come la perdita dei nostri dati.

In tal senso, la prima raccomandazione che vi diamo a tal proposito è quella di mantenere sempre un backup sul vostro computer di tutto ciò che avete sul vostro smartphone. Allo stesso modo, prova a mantenere il dispositivo connesso al tuo account Google per poter accedere alla posizione, bloccando ed eliminando i servizi del cellulare. Inoltre, ciò manterrà sincronizzati l'elenco dei contatti, le e-mail e altri dati importanti per ripristinarli su qualsiasi altro computer.

Infine, salva l'IMEI dello smartphone nelle tue note. Questi dati sono l'identificativo univoco dell'apparecchiatura e saranno utili per presentare un reclamo, nonché per attivare un blocco da parte dell'operatore.

Questo è ciò che puoi fare se il tuo cellulare viene rubato

Google ha stabilito dei meccanismi molto utili in caso di furto o smarrimento del proprio smartphone Android. Conoscerli è fondamentale per agire rapidamente e intraprendere azioni che possono anche portare al ripristino delle apparecchiature o almeno impedire la divulgazione dei dati.

Usa "Trova il mio telefono" di Google

trova il mio telefono

«Trova il mio cellulare» è un servizio di tracciamento offerto da Google per localizzare la posizione del tuo dispositivo. Pertanto, la prima cosa che potresti fare se il tuo cellulare viene rubato e hai una stazione di polizia nelle vicinanze è andare lì, fare una denuncia e vedere se la squadra è ancora nelle vicinanze.

Questa opzione continua a funzionare tramite i servizi di localizzazione di Google. Significa che dovrai avere un account attivo sul dispositivo e che il GPS è acceso. In questo modo ti basterà entrare nel tuo computer o accedere a qualsiasi altro con il tuo account Google, scrivere “Dov'è il mio telefono”, premere Invio e vedere la posizione sulla mappa.

Blocca il cellulare da remoto

bloccare il telecomando del cellulare

Attraverso la stessa funzione che abbiamo utilizzato nel passaggio precedente, avremo la possibilità di bloccare il cellulare da remoto con la tua password, pattern o pin. Tuttavia, è molto più utile quando non hai configurato nessuno di questi meccanismi di sicurezza, perché ti consentirà di farlo dal sito Web.

In aggiunta al blocco della squadra, potrai impostare un messaggio e aggiungere un numero di telefono per recuperarlo se le autorità o qualcun altro lo trovano.

Troverai questa opzione appena sotto "Riproduci suono" sul sito "Trova il tuo telefono".

Applicare una cancellazione remota

pulire il dispositivo

Questa è la terza alternativa che Google mette a disposizione per quei momenti in cui il nostro cellulare è stato perso o rubato. L'idea è di applicare una cancellazione generale all'apparecchiatura in modo che coloro che la possiedono non accedano alle informazioni che memorizza. Come accennato all'inizio, i nostri dispositivi hanno dati personali abbastanza sensibili, inclusi conti bancari, e dobbiamo evitare che cadano in altre mani.

Tuttavia, è da considerare il fatto che il tuo account Google verrà chiuso e perderai l'accesso alla tua posizione. Troverai questa opzione sotto "Blocca dispositivo".

Contatta il tuo operatore per bloccare la SIM

simcard

Questa è una delle attività più importanti che dovresti svolgere in caso di furto del tuo cellulare, al fine di evitare azioni come il furto di identità. Anche se blocchi il cellulare ed elimini le informazioni, è comunque possibile rimuovere la SIM e utilizzarla in WhatsApp o visualizzare i contatti lì salvati, ad esempio. Pertanto, è prioritario contattare il proprio operatore per bloccare la SIM e trasferire la linea telefonica su un'altra carta.

cambia le tue password

Non essendo sicuri del livello di accesso che hanno avuto al nostro dispositivo rubato, è meglio cambiare le password per gli account che utilizzi sul computer. La priorità più alta dovrebbe essere la password della banca insieme alla password di Google che fornisce l'accesso al resto delle tue password.

Ciò ti consentirà di continuare a lavorare in seguito, con la certezza che nessuno gestirà l'accesso ai tuoi servizi.

 


Il contenuto dell'articolo aderisce ai nostri principi di etica editoriale. Per segnalare un errore fare clic su qui.