Google Docs per Android si aggiorna con il salvataggio automatico offline dei documenti recenti

Google DocumentiGoogle Documenti Android ha iniziato ad essere aggiornato in tutte le versioni della piattaforma di automazione dell'ufficio di Google, sia l'app per i documenti, l'app per fogli di calcolo e l'app per le presentazioni. La novità più rilevante è che ora include il salvataggio offline automatico dei documenti più recenti che abbiamo creato o modificato, per potervi accedere anche offline.

File offline

Finora, i nostri file di Google Docs erano nel cloud. Potremmo anche averli scaricati sul nostro cellulare o tablet se lo avessimo configurato in questo modo, in modo che fossero anche archiviati localmente e non dovessimo sempre avere una connessione Internet per accedere a questi file. Tuttavia, fino ad ora questa era un'opzione che doveva essere attivata manualmente in ciascuno dei file. A partire da questo aggiornamento, questo non sarà più il caso. Tutte le app di Google Documenti, sia l'app per i documenti, l'app per i fogli di calcolo e l'app per le presentazioni, salveranno i file più recenti offline. Verranno cancellati dopo un po' di tempo senza utilizzarli, o quando non c'è spazio sul cellulare, automaticamente, anche se continueranno ad essere disponibili nel Cloud. In questo modo, non dovremo nemmeno attivare la disponibilità offline dei file che abbiamo utilizzato più di recente, ma verranno scaricati automaticamente nel caso in cui ad un certo punto, quando non abbiamo una connessione, vogliamo utilizzarli.

Google Documenti

Naturalmente, continueremo ad avere la possibilità di selezionare i file che vogliamo avere disponibili offline, in modo che il tempo trascorso sia passato, non vengano mai eliminati automaticamente dal nostro smartphone e li abbiamo a disposizione ogni volta che vogliamo usarli.

L'aggiornamento alle diverse app di Google Docs è in arrivo e includerà già questa utile funzionalità grazie alla quale avremo più accessibilità ai file di Google Docs che abbiamo utilizzato più di recente.


Il contenuto dell'articolo aderisce ai nostri principi di etica editoriale. Per segnalare un errore fare clic su qui.