Google consente già di scaricare il firmware di aggiornamento OTA del suo Nexus

Logo Android per la scenaUna novità molto interessante arriva da Google per i suoi terminali Nexus . Questo non ha nulla a che fare con le nuove opzioni per quanto riguarda il sistema operativo, ma è legato ad Android. Da oggi è possibile scaricare manualmente il firmware rilasciati tramite OTA con aggiornamenti del sistema operativo per i terminali hardware dell'azienda di Mountain View.

Quindi, questi sviluppi si aggiungono ai propri con le immagini di fabbrica che venivano solitamente pubblicate e che erano quelle utilizzate dagli utenti per realizzare aggiornamenti manuali quando ritenuto opportuno. In questo modo, le opzioni disponibili sono aumentate, il che è sempre una buona notizia e, sicuramente, più di uno sceglie di sfruttare questa possibilità sul proprio Nexus.

I primi due modelli ad approfittare di questo arrivo sono Pixel C e Nexus 7 (2013), che ha già le versioni di aggiornamento disponibili tramite OTA (6.0.1) e, quindi, è possibile scaricarle regolarmente. In non molto il resto dei modelli che possono utilizzare l'ultimo aggiornamento di Android subirà la stessa sorte, quindi devi stare attento se vuoi ottenere la ROM di cui stiamo parlando.

Google pixel C

Il meglio di questo arrivo

Quando si utilizzano queste versioni del sistema operativo per il Nexus manualmente, eviti di perdere le informazioni contenute nel terminale, che era uno dei grandi svantaggi dell'utilizzo di immagini di fabbrica complete. Pertanto, con il firmware OTA (Over The Air) si ottengono gli stessi vantaggi come se si aspettasse di riceverlo direttamente sul telefono o sul tablet. Ovviamente per effettuare l'installazione è necessario utilizzare lo strumento "ADB sideload" in modo simile a quello che si può vedere in questo link -ma senza sbloccare il bootloader-.

Download manuale del firmware OTA per Nexus

Ottime notizie per chi possiede un terminale Nexus che l'azienda di Mountain View attualmente supporta. Con l'opzione di download manuale, che troverai in questo link- e la sua installazione corrispondente, sono stati fatti molti progressi poiché viene data un'ulteriore possibilità alle immagini di fabbrica -che vengono mantenute- e, inoltre, con un processo di installazione più facile e senza perdita di dati. Una buona mossa di Google da cui gli sviluppatori indipendenti sicuramente trarranno un buon uso.


Il contenuto dell'articolo aderisce ai nostri principi di etica editoriale. Per segnalare un errore fare clic su qui.