Google Assistant si sta già preparando a resistere a Siri

Google AssistantSiri è l'assistente vocale che Apple ha integrato in iOS e presto anche nel sistema operativo per computer dell'azienda. Finora, il rivale di Google per Siri era Google Now, anche se questo era notevolmente diverso, più basato sui comandi vocali che su qualsiasi altra cosa. Il futuro, adesso, sarebbe Google Assistant, che inizia anche a prepararsi per un lancio imminente. Sembra già presente nell'ultima versione del motore di ricerca Google per Android.

App Google 6.2

Questa è la versione 6.2 dell'applicazione di ricerca Google per Android. Questa applicazione ha già riferimenti diretti a Google Assistant, il che significa che il nuovo assistente potrebbe già essere lanciato a breve. Probabilmente la comparsa di questi riferimenti nell'applicazione ha a che fare con i test che Google sta effettuando internamente, o anche con l'obiettivo di comunicare al pubblico che questo nuovo servizio stava per essere lanciato. Comunque sia, l'Assistente Google sta già cadendo.

Google Assistant

Google Assistant può competere con Siri?

Resta da vedere se un assistente come Google Assistant sarà in grado di competere con Siri. E non lo diciamo perché Siri è un assistente intelligente incredibilmente utile. In realtà, lo diciamo perché Google Assistant arriva molto tempo dopo Siri e Google dovrà fare molta strada per raggiungere l'assistente di Apple. Ovviamente, quando si tratta di ricerche, quasi nessuno ha più esperienza di Apple.

La chiave per Google Assistant sarà che, come con Google Now, avrà una grande quantità di informazioni su di noi, le ricerche che effettuiamo, le app che abbiamo, e in base a ciò sarà in grado di offrirci le informazioni che vogliamo nel modo più preciso. Ovviamente, a differenza di Google Now, che continuerà ad essere un servizio attivo, Google Assistant sarà un assistente con cui potremo parlare e avere una conversazione più o meno normale, o almeno così sembra.

Sarebbe integrato in tutte le piattaforme Google, come Android TV, Android Wear e ovviamente Android per smartphone e tablet, e dovremo vedere esattamente come funzionerà la nuova piattaforma quando verrà finalmente lanciata.


Il contenuto dell'articolo aderisce ai nostri principi di etica editoriale. Per segnalare un errore fare clic su qui.