La maggior parte delle applicazioni Android sono "usa e getta", è questo il tuo caso?

Ci sono applicazioni che sono di uso abituale e, anche, intensivo. Due chiari esempi di ciò sono il browser Internet (generalmente Chrome) e WhatsApp, che il 90% degli utenti ha installato sul proprio Android e che di solito non passa giorno senza essere usati in qualche modo. Ma questa non è esattamente una norma... al contrario.

Il gran numero di applicazioni Android esistenti, sia nel Play Store che in qualsiasi altro (come Amazon), ha portato il mercato per questi sviluppi ad essere particolarmente volatile e molto poco stabile. È vero che i download si moltiplicano ogni mese -quasi alla stessa velocità con cui il mercato dei dispositivi cresce con il lavoro di Google-, ma è stato condotto uno studio in cui è dimostrato che la fedeltà degli utenti alla stragrande maggioranza degli sviluppi è davvero basso.

Tanto che, come puoi vedere nel grafico che lascio questo paragrafo, lattina vedere che una volta trascorse le prime 72 ore in cui un'applicazione è installata nel terminale Android, questo praticamente smette di essere usato (Tranne quelli che sono considerati basilari, come quelli che ho indicato prima). Quindi ecco un problema da affrontare che non ha assolutamente nulla a che fare con Google in questo caso.

La verità è che se questo viene migliorato, la conseguenza logica è che, nonostante si parli di download mensili nel Play Store che crescono ad una velocità di almeno 10.000 al mese, non saranno molto efficaci per gli sviluppatori poiché il affari di reddito da pubblicità non può essere conservato molto bene con i dati che sono stati conosciuti.

Usare le app Android in tempo

Ti succede sul tuo Android?

Visto il report e i commenti, vorremmo sapere se questo modo di procedere con le applicazioni Android si verifica con te e, soprattutto, quali sono le ragioni se è così. Scarsa qualità degli sviluppi? Li usi poco sul tuo Android? L'effetto novità, a cui è molto difficile resistere?

Home delle app

Comunque sia, ciò che sembra innegabile è che con i rapporti di tempo di utilizzo che esistono del applicazioni, deve essere cerca una formula perché questo cambi poiché, altrimenti, non credo che molti sviluppatori possano rimanere sul mercato. Qual è la tua opinione?


Il contenuto dell'articolo aderisce ai nostri principi di etica editoriale. Per segnalare un errore fare clic su qui.