Le prestazioni del Samsung Galaxy S7 con Snapdragon 820 lontano dall'Exynos 8890

Sfondo metallico Galaxy S7Da tempo si commentava che con l'arrivo del Samsung Galaxy S7, l'azienda coreana immetterebbe sul mercato due modelli con processori diversi (l'uno o l'altro modello verrebbe messo in vendita in ciascuna regione). Il fatto è che i risultati ottenuti con ciascuna delle possibili versioni hanno iniziato a essere pubblicati e, la verità è che quella che include il SoC Exynos è postulata come la più potente delle due.

In questo modo, si conferma che il componente prodotto dalla stessa Samsung, il Exynos 8890 Sarà ancora una volta il processore più potente sul mercato (e, come è noto, è molto probabile che il Samsung Galaxy S7 includerà miglioramenti nelle funzionalità e nell'hardware, e non tanto in termini di design), lasciandosi alle spalle il Snapdragon 820. Almeno questo è ciò che indicano i risultati ottenuti nel test sintetico. Geekbench.

Exynos-8-Octa

Nel test delle prestazioni di cui abbiamo discusso, il Samsung Galaxy S7 con Exynos ottiene i seguenti punteggi: 2.294 e 6.908 (rispettivamente Single-Core e Multi-Core). Dal canto suo, la variante con Snapdragon ha ottenuto 2.456 e 5.423. Cioè, non sembra male nel primo dei test ma, quando le prestazioni sono massime, non dipende dall'articolo prodotto da Samsung Inoltre, anche l'iPad Pro di Apple lo supera. Ovviamente non sono cattivi risultati, tutt'altro, e la possibilità di eseguire tutti i tipi di applicazioni è assicurata.

Ogni regione, un modello Samsung Galaxy S7

Ebbene sì, sembra proprio quello che accadrà di nuovo con il modello di fascia alta dell'azienda coreana che tutto indica che verrà messo in gioco, ancora, al Mobile World Congress di Barcellona (a febbraio 2016). Da quanto si sa, tutto indica che in Europa sarà in vendita la variante con Exynos 8890, mentre quello che integrerà lo Snapdragon 820 raggiungerà aree come Stati Uniti e Cina. Sembra che i costi siano uno dei motivi essenziali per tornare al modo di agire che era già in gioco, ad esempio, sul Galaxy S5.

Logo del processore Qualcomm Snapdragon

Adesso resta da vedere se i problemi di calore che affliggevano lo Snapdragon 810 sono stati corretti con l'architettura Kryo che è da gioco nel nuovo processore 820 (deve essere così, visto che questo è stato uno dei motivi che hanno portato i coreani a escluderne l'uso nel telefono di fascia alta attualmente sul mercato). Personalmente penso che una differenza di quasi 1.500 punti in Multi-Core su Geekbench sia una cifra abbastanza rispettabile, quindi se questo è confermato Questa sezione è quella che dovrà essere attentamente rivista e sicuramente più di un utente ricorre all'importazione per entrare in possesso del Samsung Galaxy S7 con processore Exynos. Lo farei.


Il contenuto dell'articolo aderisce ai nostri principi di etica editoriale. Per segnalare un errore fare clic su qui.

2 commenti

  1.   Giorgio-416 suddetto

    Se teniamo conto che lo Snapdragon è a 4 core e l'Exynos a 8 core, lo Snapdragon di Qualcomm vince e supera


    1.    Anche io mi chiamo Jorge suddetto

      Certo, ora confrontiamo il costo dell'820 VS con quello dell'8890... se questi risultati sono veri, vuol dire che forse con Qualcomm succede quello che almeno io chiamo "pagare il marchio", ovvero che, pagando il prezzo di un prodotto solo per il marchio (o il logo) ma che rende uguale o addirittura inferiore a un prodotto di un marchio "economico" o "meno conosciuto"