Lenovo e Google insieme per lanciare un phablet con Project Tango

Progetto Tango Logo

Si sapeva già che Lenovo e Google stavano preparando una nuova collaborazione in cui Progetto Tango sarebbe presente. Ebbene, questo è ufficiale e l'obiettivo non è altro che portare sul mercato consumer un dispositivo creato dall'azienda cinese che includa la tecnologia nordamericana. In altre parole, è arrivata l'universalizzazione di questo servizio, che permette di riconoscere gli ambienti in tre dimensioni.

Un paio di anni fa è stato annunciato Progetto Tango, un lavoro di Google che cerca di ottenere creare ambienti virtuali mostrato in tre dimensioni sugli schermi dei dispositivi (gli Android sono del gioco, come potrebbe essere altrimenti visto che quelli di Mountain View ne sono i creatori). Attraverso l'utilizzo di una serie di fotocamere e sensori, ciò si è dimostrato possibile e, ora, e grazie alla collaborazione con Lenovo, è stato annunciato che verrà creato un dispositivo che sarà in vendita nell'estate di questo anno 2016.

Il dispositivo che sarà messo in vendita sarà un phablet, poiché uno dei dettagli che Lenovo ha annunciato è che lo schermo del nuovo terminale compatibile con Progetto Tango avrà un pannello di 6,5 pulgadas (Lo rende molto vicino a sette, il che lo renderebbe quasi un tablet). Inoltre, ha anche indicato che saranno integrate diverse telecamere, come quella con un obiettivo di pesce che consentirà di riconoscere ambienti di 180 gradi e una profondità di 120, al fine di creare mappe 3D che l'utente potrà vedere. A proposito, il dispositivo per ora non ha nome.

Opzioni del progetto Tango

Facilità di utilizzo

Questo è uno degli obiettivi che Lenovo ha cercato nell'applicare Project Tango al suo nuovo dispositivo, secondo il vicepresidente dell'azienda. Jeff Meredit. Questo manager è stato anche incaricato di annunciare che il processore sarà un modello Qualcomm, poiché si cerca la massima potenza (purtroppo non è stato indicato il modello specifico).

Il fatto è che un servizio come quello di Google, spettacolare e avanzato che si cerca di raggiungere il mercato consumer, ha bisogno di un ecosistema software completo e completo. Esistono già kit di sviluppo per le aziende che cercano di raggiungere questo obiettivo (poiché la creazione di ambienti virtuali offre molte opzioni, anche nella sezione ricreativa). Inoltre, la stessa società che ha creato Project Tango ha annunciato che sta allestendo uno specifico "incubatore" per la creazione di posti di lavoro che sfruttano questa tecnologia.

Il nunzio di Lenovo con Project Tango

Il punto è che il file estate di quest'anno 2016 potrai vedere il primo dispositivo che si integra Progetto Tango, con cui puoi creare ambienti in tre dimissioni per giocare, localizzare luoghi o sapere come appare un mobile nel soggiorno di qualsiasi casa. Chi non se ne fregava "duro" di questa tecnologia ora dovrà aspettare per sapere se quanto immesso sul mercato è convincente, e sembra proprio che sarà così e che, inoltre, ha più futuro del proprio Google vetro. Questa tecnologia attira la tua attenzione?


Il contenuto dell'articolo aderisce ai nostri principi di etica editoriale. Per segnalare un errore fare clic su qui.