Qual è la modalità notturna della fotocamera del telefono e come utilizzarla?

Se disponi di un cellulare di fascia alta o medio-alta ed è relativamente nuovo (o hai ricevuto un aggiornamento di recente), potrebbe esserci un'opzione nell'applicazione della fotocamera con il nome Modo Noche O semplicemente, Sera. Se è così e non sai cosa sia o come usarlo, resta sintonizzato, te ne parleremo.

La modalità notturna, come suggerisce il nome, è una modalità progettata per scattare foto di notte e avere risultati migliori, ma siamo sicuri che l'hai già immaginato, quello che vuoi sapere è come usarla. Bene, partiamo dall'inizio e vi diciamo di cosa si tratta.

Prima di tutto. Come funziona una fotocamera?

Per sapere cos'è la modalità notturna, non sarebbe male per noi approfondire un po' il funzionamento di una telecamera. Se sei curioso di capire come funziona al 100% è sempre bene sapere come funziona una fotocamera. Inizieremo parlando di due cose molto basilari. Il ISO e della velocità dell'otturatore.

ISO è la sensibilità del sensore della fotocamera, più alto è il numero (100, 200, 400, 800, 1600 e 3200 sono in genere i valori che hanno la maggior parte dei cellulari), più luce entra nel sensore, ma più rumore avrà la foto (è antiesteticamente granulosa quello visto in molte foto notturne).

La velocità dell'otturatore è la velocità con cui l'otturatore di una fotocamera si apre e si chiude. Solitamente si parla delle frazioni di secondo necessarie per scattare la foto (1/1000, 1/500, etc). Più basso è questo numero (ovvero, più tempo impiega per scattare la foto), più luce cattura e più luce entra. Il problema? Se questi numeri sono molto bassi, è possibile che la foto risulti tremolante o tremolante, e in questo modo si potrebbe perdere anche la messa a fuoco.

sensore della fotocamera in modalità notturna

Concetti capiti? Bene, continuiamo.

Un'altra cosa che influenza la cattura della luce è la dimensione del sensore, più grande (e di migliore qualità), più luce riesce a catturare senza rumore. Un sensore di dimensioni intermedie in una fotocamera con obiettivo intercambiabile è di circa 23,5 x 15,6 mm circa (indicato nella foto come sensore di dimensioni APS-C). Nel frattempo lui il sensore di un telefono è un sensore di circa 6.17 mm x mm 4.55 circa (indicato come sensore da 1″/2,3). In altre parole, il sensore di un telefono è molto più piccolo, quindi ha meno capacità di catturare la luce in condizioni in cui non ce n'è tanta.

Sapendo tutto questo, cos'è esattamente la modalità notturna?

Che cos'è e come funziona la modalità notturna?

Potremmo diventare ancora più tecnici, ma per oggi basta, veniamo al dunque.

La modalità notturna non è altro che una modalità in cui il telefono scatta più foto con impostazioni diverse, in modo che gli ISO non salgano così tanto e la foto non appaia male, di solito scatta foto a lunga esposizione, foto per le quali normalmente è richiesto un treppiede, poiché altrimenti non sono stabili. Ma usando la stabilizzazione prova a risolvere un po' il problema. Scatta anche altre foto che non sono a lunga esposizione per mantenerlo stabile.

Di quei quattro o cinque scatti che fa il telefono, attraverso l'Intelligenza Artificiale riunisce il meglio di ogni fotografia in modo che possiamo ottenere le informazioni della luce delle lunghe esposizioni e la stabilità di quelle che non lo sono (tra molte altre cose). Quindi possiamo ottenere questi fantastici risultati.

Modalità notturna Google Pixel

Come puoi vedere, ha molta più tecnologia nascosta all'interno di ciò che può sembrare a priori, sia dall'hardware che dal software, e in questo caso il software fa anche più dell'hardware.

Molto bene, ma... Come si usa la modalità notturna?

Bene, sappiamo già perfettamente come funziona, ma ora vogliamo saperlo come usarlo. Bene, te lo diremo. Prima di tutto, ovviamente, sarà aprire l'app della fotocamera. Una volta aperto, ci spostiamo attraverso le sue modalità fino a quando non incontriamo la modalità notturna. Se non riesci a trovarlo, potresti non averlo, e questo sta iniziando a essere implementato e non è in tutti i telefoni, ma produttori come Huawei con i loro P30 Pro, Samsung con il suo Galaxy S10 o Google stesso con il suo 3 pixel l'hanno già attrezzata.

Se l'hai trovato, sei fortunato. Ora puoi scattare splendide foto nelle scene notturne. Per usarlo dovrai semplicemente premere il pulsante di scatto come fai sempre per scattare una foto, ma attenzione! Muoviti il ​​meno possibile se vuoi che la foto venga bene! In questo modo ci assicuriamo che la foto risulti il ​​meno mossa possibile. Per alcuni secondi scatterai la foto, quindi ti consigliamo di prendere fiato... e preparati a scattare!

Risultato dell'immagine in modalità notturna di Google pixel

Dopo questi secondi l'IA fa già tutto il lavoro mettendo insieme le foto. Non male vero?

Ti consigliamo di usarlo solo quando le condizioni lo richiedono, se non lo usi sarai in grado di scattare più velocemente e non dovrai preoccuparti più di tanto, ma se necessario, questo può migliorare notevolmente la tua foto.

Tutte queste informazioni ti sono state utili? Sicuramente sei già un maestro della modalità notturna!


Il contenuto dell'articolo aderisce ai nostri principi di etica editoriale. Per segnalare un errore fare clic su qui.