Clockwork Tomato, l'app che ti renderà incredibilmente produttivo

Pomodoro MeccanicoHo già spiegato più di una volta che non mi piacciono le applicazioni organizzative complesse. Non mi piacciono gli editor di immagini complessi. Non mi piacciono nemmeno le app per appunti complesse. Mi piacciono le app semplici e dirette. Ed è per questo che amo Clockwork Tomato. Se sei come me, questa app ti renderà incredibilmente produttivo.

Pomodoro Meccanico

Questa applicazione si basa sulla cosiddetta tecnica del Pomodoro, che significa Pomodoro in italiano. Questo nome deriva dai classici timer da cucina a forma di pomodoro che abbiamo sicuramente visto in qualche occasione. Quanto deve cuocere la pasta? 25 minuti? Impostiamo il timer su 25 minuti e la sveglia suonerà al termine. La tecnica del Pomodoro si basa su questo, ma mettendolo in relazione con la nostra produttività.

Pomodoro Meccanico

Non è facile passare un'intera giornata a svolgere un compito dopo l'altro, senza sembrare che la fine stia arrivando, vero? Ma con questa tecnica tutto è molto più semplice. L'app Clockwork Tomato esegue perfettamente la tecnica del pomodoro. È un timer di 25 minuti. Ogni 25 minuti c'è una pausa di 5 minuti. Dopo quattro blocchi da 25 minuti, c'è una pausa di 15 minuti.

Questo funziona? Sì, per qualcosa di molto semplice. Abbiamo smesso di eseguire compiti complessi, per dividerli in blocchi di soli 25 minuti. A volte siamo in grado di multitasking in quegli stessi 25 minuti. E poi ci riposiamo, in modo che la tecnica cerchi la necessaria liberazione mentale di cui abbiamo bisogno per poter lavorare al massimo livello.

Ovviamente questa è una tecnica che può essere più o meno efficace a seconda dei casi, ma nella mia è la tecnica di organizzazione più efficace che abbia mai usato. L'applicazione è gratuita, offre diverse opzioni. Ma la verità è che non ne uso di speciali. Eseguo il timer e inizio a lavorare.

Pomodoro Meccanico
Pomodoro Meccanico
Sviluppatore: flam
Prezzo: Gratuito

Il contenuto dell'articolo aderisce ai nostri principi di etica editoriale. Per segnalare un errore fare clic su qui.