Pokémon GO riserva una sorpresa per le prossime settimane

Pokemon GOPokémon GO è il fenomeno di massa che quest'estate è diventato il gioco più scaricato nella storia degli smartphone. Nel tempo ha perso una certa rilevanza, come è normale che sia, ma l'ha riguadagnata con l'arrivo degli eventi e delle ricompense quotidiane. Tuttavia, sembra che ci sia qualcos'altro in arrivo che sorprenderà gli utenti.

Pokémon GO ha una sorpresa

Sappiamo che molte novità sono in arrivo. Alcuni di essi hanno a che fare con l'atterraggio delle creature Pokémon di seconda generazione, quelle corrispondenti a Pokémon Argento, Oro e Cristallo, nonché alla regione di Johto. Tuttavia, questa notizia è già nota a tutti gli utenti perché il nome di ciascuno dei Pokémon compare già nel codice dell'applicazione. Sappiamo anche che il Pokémon Ditto apparirà presto nel gioco, in grado di trasformarsi in qualsiasi altro Pokémon. Tuttavia, sembra che ci sia ancora una sorpresa in arrivo nelle prossime settimane legata a Pokémon GO. Ciò è stato confermato da John Hanke, CEO di Niantic, quindi sembra chiaro che sarà così.

Pokemon GO

Quando arriverà questa sorpresa?

Si parla delle prossime settimane. Ultimamente, Pokémon GO ha avuto diversi eventi in cui sono apparsi più Pokémon, sono stati dati più oggetti in ogni Pokéstop e sono state date ancora più caramelle. È chiaro che l'azienda ora vuole continuare a preservare questo interesse rinato degli utenti nel gioco, ed è per questo che continuerà a lanciare nuove funzionalità. Non ci vorrà molto prima che arrivi questa sorpresa.

Se dobbiamo parlare di qualcosa, senza sapere di cosa possa trattarsi, e supponendo che non si riferisca a qualcosa di simile alla seconda generazione di Pokémon perché la conosciamo già, potremmo parlare della possibilità di competere direttamente tra gli utenti, ciascuno con la loro squadra Pokemon. È una funzionalità che sapevamo sarebbe arrivata, ma che non è ancora disponibile. Vedremo se si tratta di questo, o di qualche altra novità.


Il contenuto dell'articolo aderisce ai nostri principi di etica editoriale. Per segnalare un errore fare clic su qui.