Google prepara un'esperienza di Realtà Aumentata per Google Maps e abbiamo già i primi campioni

realtà aumentata di google mapsNel Google I/O del 2018, l'azienda dei big G ha parlato delle novità in arrivo per una delle sue app più utilizzate, Google Maps. Uno di loro era la navigazione con Realtà AumentataAnche la gente non gli dava molta importanza e da allora non se ne è più parlato, ma ora le cose sono cambiate

Dovremo aspettare ancora un po' per vederlo sui nostri telefoni cellulari, ma la gente di Wall Street Journal Lo hanno provato e hanno pubblicato le loro prime impressioni.

La prima volta che navighi in Realtà Aumentata

È una demo di una versione molto preliminare di questa nuova funzionalità per l'applicazione cartografica più utilizzata al mondo, ma questo è ciò che viene raccontato a riguardo.

realtà aumentata di google maps

Quando si attiva l'opzione, la prima cosa che ci chiede è che esaminiamo il nostro Entorno, forse no deve essere a 360º, se non esamina i punti chiave. Quindi Maps può esaminare e calibrare dove siamo e avere punti di riferimento per le direzioni.

Fatto ciò, ciò che fa Google è cercare le coincidenze di ciò che si vede attraverso la fotocamera del telefono con i punti chiave o gli oggetti citati per strada e li confronta con le immagini che hanno già registrato su Google Street View, e aggiunto al GPS attivo viene utilizzato per dare indicazioni.

Quando è già rilevato, iniziano a Le frecce 3D appaiono su ciò che vediamo sul nostro telefono attraverso la fotocamera. 

Da quello che dicono, funziona correttamente, le frecce puntano nella giusta direzione e sa sempre dove devi andare. Sembra funzionare altrettanto bene della versione classica che usiamo sempre di Google Maps. 

Avremo anche la classica mappa 2D nella zona inferiore dello schermo, così potremo vedere le indicazioni sulla mappa, e anche su ciò che vediamo.

Altre funzionalità e caratteristiche

Chiarire che Google dice che Questa opzione è progettata per essere utilizzata mentre camminiamo, e non deve essere utilizzato per la guida nel proprio veicolo. Molto utile per quando dobbiamo trovare un posto e andiamo a piedi. Partiamo dal presupposto che non sia disponibile per il veicolo personale in modo da non guardare costantemente lo schermo del cellulare durante la guida.

Altre cose interessanti che sono state aggiunte riguardano le funzioni per una migliore gestione dei consumi, sia dati che batteria. Queste opzioni sono ad esempio se il tuo smartphone smette di puntare verso l'ambiente (ti sei già posizionato e vai con il telefono puntato a terra per esempio), inizia per mostrare la classica mappa 2D. Inoltre, lo schermo si spegne ogni determinato periodo di tempo.

Cosa ne pensate di questa nuova funzionalità? Non vediamo l'ora! Ma sembra che per ora dovremo aspettare molto tempo. 


Il contenuto dell'articolo aderisce ai nostri principi di etica editoriale. Per segnalare un errore fare clic su qui.