Gboard, la tastiera di Google, integra il traduttore

Temi di GboardGboard è diventata una delle tastiere più utili disponibili per Android. Non è strano se consideriamo che integra tutte le grandi funzioni di tutte le tastiere disponibili per Android, oltre ad alcune caratteristiche aggiuntive uniche. La nuova funzionalità in arrivo sulla tastiera di Google è la piena integrazione di a traduttore all'interno della tastiera stessa.

Gboard con traduttore

Usare un cellulare per scrivere parole in un'altra lingua è molto utile se teniamo conto che questa tastiera integra dizionari in grado di prevedere le parole che vogliamo scrivere. Tuttavia, Gboard è andato un po' oltre quando si tratta di essere uno strumento per scrivere in una lingua diversa dalla nostra. Nello specifico, ha integrato il traduttore di Google sulla stessa tastiera. Tutto quello che dobbiamo fare è scrivere le parole che vogliamo che appaiano nella nostra lingua e selezionare la lingua in cui vogliamo tradurle come se fosse il traduttore di Google. L'interfaccia infatti è molto simile a quella del traduttore, solo che compare in una barra sulla tastiera.

Temi di Gboard

Al momento sì, questa funzione è disponibile solo nella versione beta di Gboard, quindi solo gli utenti che hanno accesso a questa versione beta possono utilizzare la traduzione simultanea di parole in altre lingue mentre scrivono. Tuttavia, sembra chiaro che questa sarà una funzione che a un certo punto sarà disponibile la versione finale della tastiera di Google.

Selettore del tema

E non è l'unica novità che troviamo nella versione beta di Gboard. E questa nuova versione include anche un rinnovato selettore di temi. La novità principale risiede nel gran numero di temi che andremo a trovare per personalizzare la tastiera. Finora abbiamo diversi temi in cui potremmo cambiare i colori dello sfondo e le lettere della tastiera. Ma nella nuova versione ci saranno temi che cambieranno l'immagine di sfondo. Ad esempio, ci saranno temi di passaggio ottimizzati per i testi per avere un bell'aspetto su queste immagini.

Se vuoi provare questa nuova versione, dovrai scaricare la beta di Gboard, oppure attendere che tutte queste funzioni siano disponibili nella versione finale della tastiera


Il contenuto dell'articolo aderisce ai nostri principi di etica editoriale. Per segnalare un errore fare clic su qui.